Località

Futuro del Terminillo: sci o turismo alternativo?

Terminillo neve
Fonte foto: terminillo.org

Si discute il futuro del Terminillo, nell’incontro tra il Consorzio Smile, Cai e Associazioni Ambientaliste e di Montagna. Lo sviluppo di questo luogo bello e vocato al turismo, che con i suoi oltre 2200 metri svetta sul gruppo dei monti Reatini, sta a cuore a molti, e tanti sono gli argomenti pro e contro il progetto presentato dai Comuni di Leonessa, Micigliano Cantalice e dalla Società TSM spa, che insieme costituiscono appunto il Consorzio Smile

Nello specifico, le varie associazioni contestano la poca definizione del progetto presentato, e il nodo centrale del contendere è la visione completamente opposta del tipo di sviluppo di cui questo comprensorio sente il bisogno. Infatti il Consorzio prevede un progetto legato allo sci, e quindi alla presenza di neve, mentre le Associazioni oppongono un genere di turismo destagionalizzato, legato all’agricoltura montana e ad un altro utilizzo di questi luoghi. Quest’ultimo punto di vista si ritiene supportato anche dai dati del CIPRA che mostrano una grave crisi delle piste da sci.

Tra i punti ancora da definire c’è l’aspetto economico, cioè il rapporto costi-benefici dell’intero progetto, quali impianti ampliare, la sistemazione di quelli esistenti e altri ancora.

Ci ai augura che al termine di tutti gli incontri necessari, gli addetti ai lavori possano prendere le decisioni giuste per fare del Terminillo il luogo ideale per i turisti, che siano essi sciatori o amanti della montagna in genere, ma anche per gli operatori turistici della zona

Recensioni degli utenti... 0 Effettua il login per votare

Sii il primo a lasciare un voto.