Località

Valbona e Valbondione, grande valanga ma niente vittime

cima-valbonaAncora valanghe e slavine in varie località montane italiane: questa volta il distacco riguarda il territorio di Valbondione, un piccolo comune di circa 1000 abitanti in provincia di Bergamo.  Si è trattato di una valanga di dimensioni piuttosto consistenti, che ha interessato anche la zona della Valbona.

In questo caso però, diversamente da quanto accaduto nei giorni passati, non si sono registrati né morti né feriti:  il centro abitato è risultato piuttosto lontano dalla corsa della neve e nessuno era presente sul luogo al momento del distacco della neve.

La valanga ha infatti coperto un dislivello di circa 1000 metri  e  l’unica “vittima” è stato il pascolo del Cap, completamente coperto dalla massa nevosa che si è staccata dal Monte Ponmolo (oltre 2200 metri) e che ha fermato la sua corsa all’altezza del fiume Serio. Una nota di colre: sul pascolo era presente una statua della Vergine Maria, inserita nel ceppo di una pianta…la slavina ha sfiorato l’immagine sacra senza distruggerla e continuando invece la sua corsa distruttiva verso la valle…come se la natura avesse deciso di rispettare un simbolo importante per gli abitanti di quei luoghi.

Anche questo fenomeno comunque è da ascriversi alle importanti precipitazioni dei giorni passati,  che mantengono alto il grado di rischio sulle località montane lombarde. Si parla infatti di “3 marcato”  su una scala che contempla in totale 5 livelli di rischio.

Recensioni degli utenti... 0 Effettua il login per votare

Sii il primo a lasciare un voto.

Tags