Meteo e Scienza

Xaver: La tempesta perfetta è arrivata nel Nord Europa!

‘E’ arrivata la bufera’ cantava alcuni decenni fa il simpatico Renato Rascel, suscitando un moto di ilarità nel suo pubblico che sorrideva ascoltando le parole della canzoncina spensierata.
Oggi invece, c’è poco da ridere. E’ arrivata Xaver –questo il suo nome- definita la supertempesta il cui massimo è atteso per la giornata di oggi. E’ apparsa non troppo all’improvviso su tutto il Nord Europa ed è subito stata definita la più violenta tempesta mai vista da quasi mezzo secolo. Inghilterra e Scozia soffrono l’impetuosità di un vento gelido che soffia oltre 180 km/h e l’intero territorio delle Highlans ha visto la mancanza di energia elettrica causata dai danni di questo evento atmosferico che nasce dall’artico.

La tempesta Xaver domani raggiungerà le coste della Germania; sotto l’immagine del profondo ciclone con isobare molto strette (lineee molto vicine tra loro) che indicano fortissimi venti.

Tempesta Xaver

Quasi in tilt la circolazione, con ponti e strade chiuse e con l’ovvio blocco dei treni e in parte anche del traffico aereo. Diversi i feriti a causa dei numerosi incidenti causati dal fortissimo vento e addirittura è stata evacuata la stazione di Glasgow dopo il crollo delle vetrate del tetto. I paesi che si affacciano sul Mare del Nord sono in allerta: Olanda e Danimarca saranno presto colpite in pieno dalle previste precipitazioni e da un violento abbassamento delle temperature. Le coste sono in allarme anche in Germania oltre che nel Regno Unito e, a tal proposito l’Agenzia Ambientale Britannica ha diramato un allerta motivandolo con probabili allagamenti significativi.
Londra è corsa ai ripari, facendo chiudere la Thames Barrier che regola il flusso del fiume verso la città, mentre molte linee di navigazione per alcune isole tedesche sono state fermate a tempo indeterminato per evitare situazioni di estremo pericolo.

Le stesse ferrovie tedesche sono in preallarme con una possibile sospensione del servizio per le linee del nord della Germania. E’ un momento delicato in quanto la perturbazione proveniente dalla Groenlandia pare si stia rafforzando e sono previste nevicate anche a bassa quota e un precipitare della temperatura.
Le scuole dei Land della Bassa Sassonia e dello Schleswig Holstein sono chiuse per precauzione e la protezione civile tedesca ha invitato i cittadini di Lubecca, Amburgo e Kiel di rimanere a casa.
I meteorologi tedeschi prevedono che la tempesta perfetta toccherà anche la capitale e la regione del Brandeburgo tra giovedì e venerdì.
Situazione monitorata anche dal servizio meteorologico americano: in National Weather infatti, prevede onde alte fino a dieci metri e questo ha dettato l’esigenza di ridurre al minimo il traffico marittimo nella regione del Mar del Nord.
Anche l’Olanda sarà interessata dal fenomeno tanto che le autorità hanno deciso di chiudere le barriere che sono a difesa delle campagne, per proteggersi da inevitabili mareggiate.

Recensioni degli utenti... 0 Effettua il login per votare

Sii il primo a lasciare un voto.